CI OCCUPIAMO DELLA VOSTRA SALUTE DAL 1975

NEWS

anteprima

I tamponi dell'IRV riconoscono le eventuali varianti al virus

Il tema delle varianti del Covid19 è di stretta attualità poiché recentemente sono state identificate tre varianti SARS-CoV-2 potenzialmente preoccupanti, caratterizzate da diverse nuove mutazioni genetiche: Inglese, Sudafricana, Brasiliana/Giapponese. La discussione è quindi ampia e in particolare ci si chiede se i test antigenici possano individuare tali varianti.

"Sebbene le mutazioni nelle sequenze genetiche virali abbiano il potenziale di alterare le prestazioni dei test diagnostici, sulla base dell'analisi delle mutazioni specifiche portate dalle due nuove varianti -   si legge in un approfondimento della Foundation for Innovative New Diagnostics con sede a Ginevra si prevedeche la maggior parte dei test attualmente utilizzati nella rilevazione primaria della SARS- CoV-2 non sarà influenzato". 

Il Gruppo IRV informa a questo proposito che i kit in uso presso il proprio Laboratorio per l'effettuazione del test antigenico su tampone orofaringeo, per la determinazione della positività al Covid-19 in 15 minuti, sono in grado di riconoscere tutte le varianti SARS-COV-2 attualmente in circolazione (Inglese, Sudafricana, Brasiliana/Giapponese).

COSA SIGNIFICA?

-       Se il risultato ottenuto dal test antigenico in IRV è positivo, tale risultato avrà preso in considerazione anche le varianti citate, senza discriminare tuttavia la specifica variante ma registrandola comunque. Come sempre in caso di test positivo significa che sono stati riscontrati antigeni virali, varianti comprese, e sarà necessario confermare la positività con test molecolare (naso faringeo).

 -       Se invece il risultato del test è negativo, significa che il paziente non presenta positività al virus e nemmeno alle possibili varianti.  Quindi un risultato negativo al test non potrà essere considerato falso negativo per le incognite legate alle varianti, avendone certificato l'assenza.

Per ulteriori informazioni scrivere a: E-mail: Covid-19@gruppoirv.it - Direttore del Laboratorio IRV - Dott. Pier Giorgio Montanera

 

TORNA INDIETRO

cerca